testo del pop-up testo del pop-up testo del pop-up

Articoli

 

In questa sezione del sito - che viene costantemente, anche se lentamente, aggiornata - sono raccolti documenti legati al processo traduttivo,  alla didattica della traduzione e alla professione del traduttore.  Attualmente sono disponibili i  seguenti materiali, presentati in ordine anticronologico:

● Confronti leali e traduzioni «modello» - marzo 2010
 Lingua e cultura d'origine: legami che non si possono allentare (traduttori residenti in patria e all'estero alle prese con questioni di lingua e cultura materne) - gennaio 2009
Considerazioni sulle didascalie di immagini scientifiche (e sulla loro traduzione) - novembre 2008
Fra arte e mestiere: la revisione - febbraio 2007
Codici deontologici, traduttori e traduzioni - marzo 2006
La traduzione scientifica editoriale e non editoriale: prospettive reali per i giovani traduttori - ottobre 2004
Riflessioni sulla didattica della traduzione scientifica - febbraio 2004

SCARICA I DOCUMENTI QUI SOTTO



 

 

Confronti leali e traduzioni «modello»


Questo breve articolo è nato da uno scambio con i miei studenti, che spesso mi chiedono di dar loro delle traduzioni «modello» co le quali confrontare le proprie. Ma siamo sicuri che sia una prassi utile?

 

Confronti leali e traduzioni «modello» - marzo 2010  (clicca sull'icona e scarica il .pdf)

 


 

 

Lingua e cultura d'origine: legami che non si possono allentare
(traduttori residenti in patria e all'estero alle prese con questioni di lingua e cultura materne)


Questo intervento rappresenta il mio contributo a una discussione  iniziata su un forum di traduttori madrelingua italiani residenti all'estero.  Un problema molto sentito da questi professionisti è la possibile perdita di familiarità con aspetti più o meno importanti della loro cultura di provenienza. Come fare per non perdere il contatto vitale e spontaneo con la cultura d'origine... per poter continuare a scrivere e a tradurre in italiano e non in una lingua impoverita, con riferimenti culturali sempre più incerti e nella quale si insinuano contaminazioni che non si riconoscono più come tali? 
... Siamo proprio sicuri che il problema riguardi soltanto i traduttori che risiedono all'estero?


Lingua e cultura di origine: legami che non si possono allentare
gennaio 2009 (clicca sull'icona e scarica il .pdf)



 

 

Considerazioni sulle didascalie di immagini scientifiche
(e sulla loro traduzione)


Questo documento è nato come materiale di supporto per un'esercitazione che ho assegnato ai miei corsisti, nel contesto del Master in Traduzione Specialistica ICoN. Si tratta dunque di un testo con finalità didattiche, che pubblico qui perché potrebbe essere uno spunto utile per altri giovani traduttori. 

 

Considerazioni sulle didascalie di immagini scientifiche (e sulla loro traduzione)

novembre 2008   (clicca sull'icona e scarica il .pdf)  

 


 

 

Fra arte e mestiere: la revisione

Questo articolo contiene alcune riflessioni sul metodo del tradurre, in particolare su tutti gli elementi che occorre tenere sotto controllo nel corso del lavoro di revisione. I temi trattati sono di interesse generale, anche se gli esempi si concentrano sulla traduzione editoriale.

«Fra arte e mestiere: la revisione» rappresenta il mio contributo al convegno «Il traduttore visibile 3» (Parma, 16 e 17 febbraio 2007) ed è pubblicato nel volume degli Atti:

Il traduttore visibile  §
In principio era la parola ... poi qualcuno la tradusse  §§ Valore economico -Testimonianza letteraria,
a cura di T. Zemella e S.M. Talone,
Monte Università Parma Editore, Parma 2007.

«Il traduttore visibile» è un progetto del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell'Università degli Studi di Parma. Per saperne di più, visita questo sito
 .


 

Fra arte e mestiere: la revisione
Parma 2007 (clicca sull'icona e scarica il .pdf)

 


 

 

Codici deontologici, traduttori e traduzioni

In questo articolo ho cercato di fare il punto su alcune questioni importanti relative alla deontologia del tradurre e dell'essere traduttori, temi particolarmente delicati nel caso di una professione non regolamentata come è la nostra, nella quale il comportamento corretto è affidato alla consapevolezza e alla sensibilità dei singoli.

«Codici deontologici, traduttori e traduzioni»  rappresenta  il mio contributo al convegno «Il traduttore visibile 2» (Parma, 10 marzo 2006) ed è pubblicato nel volume degli Atti:


Il traduttore visibile 
à In principio era la parola ... poi qualcuno la tradusse  àà Valore economico -Testimonianza letteraria,
a cura di T. Zemella e S.M. Talone,
Monte Università Parma Editore, Parma 2007.

«Il traduttore visibile» è un progetto del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell'Università degli Studi di Parma. Per saperne di più, visita questo sito.


Codici deontologici, traduttori e traduzioni
Parma 2006  (clicca sull'icona e scarica il .pdf)

 


 

 

Riflessioni sulla didattica
della traduzione scientifica


In questo intervento ho voluto parlare della didattica della traduzione scientifica (in particolare in campo biomedico), sottolineando come questo tipo di traduzione abbia un mercato molto ampio, dia buone possibilità di realizzazione professionale a persone con profili intellettuali e culturali molto diversi e, non ultimo, possa rappresentare un'ottima palestra per acquisire metodi, competenze e abilità spendibili anche in altri tipi di traduzione. 

«Riflessioni sulla didattica della traduzione scientifica» rappresenta il mio contributo al convegno «Traduzione e Riforma Universitaria» (Milano 2004) organizzato dal Dipartimento di Lingue della Fondazione Scuole Civiche di Milano e dal DAAD; l'intervento è pubblicato nel volume degli Atti:

Tradurre non è interpretare,
a cura di P. Kroker e B. Osimo,
Editrice Alinea, Firenze 2004.


Riflessioni sulla didattica della traduzione scientifica
Milano 2004   (clicca sull'icona e scarica il .pdf)

 


 

 

 

La traduzione scientifica editoriale
e non editoriale: prospettive reali
per i giovani traduttori


Questo articolo era ed è rivolto a un pubblico di studenti, ai quali ho voluto indicare la vasta gamma di opportunità offerte dalla traduzione scientifica in senso lato. Si tratta di un discorso introduttivo generale che può essere utile a tutti coloro che sono interessati alla traduzione di testi scientifici in genere (divulgazione, saggistica, scolastica, testi tecnici...).

«La traduzione scientifica editoriale  e non editoriale: prospettive reali per i giovani traduttori» rappresenta il mio contributo al convegno «Il traduttore visibile 1» (Parma 6 ottobre 2004) ed è pubblicato nel volume degli Atti:

Il traduttore visibile:

Linguaggi settoriali e prassi della traduzione
,
a cura di T. Zemella,
Monte Università Parma Editore, Parma 2005.

«Il traduttore visibile» è un progetto del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell'Università degli Studi di Parma. Per saperne di più, visita questo sito.


La traduzione scientifica editoriale e non editoriale: prospettive reali per i giovani traduttori
Parma 2004   (clicca sull'icona e scarica il .pdf)